Fontanino-della-Mamma

Passeggiata al Fontanino della Mamma

Descrizione: Da Piazza dell’Orologio (648 metri) raggiungiamo il sagrato che unisce l’Oratorio dei Disciplini con il celebre affresco della Danza Macabra alla Basilica di Santa Maria Assunta e San Giovanni Battista.
Lasciandoci alle spalle la Danza Macabra attraversiamo il sagrato ammirando sullo sfondo, da sinistra verso destra, il Monte Fogarolo, la Montagnina ed il Pizzo Formico con la sua inconfondibile croce. Prendiamo a sinistra Via San Narno e percorriamo la ripida stradina (Via Quadrio) che, passando dietro alla Basilica ed al suo alto campanile, si immette su un tornante di Via Gennaro Sora.
La strada asfaltata dopo circa duecento metri si restringe e diventa una comoda e pianeggiante mulattiera sterrata che ci porta in località Fontanino del Papà. Di seguito, su sentiero senza alcun dislivello, si raggiungerà l’area del Fontanino della Mamma, realizzata agli albori del turismo della “Belle Epoque”. Si può tornare dalla strada di andata o proseguire salendo la scalinata e, sempre tenendo la sinistra ai bivi, arrivare al colle di Senda sopra l’abitato di Clusone tornando sulla strada fino al centro abitato (sentiero stretto di circa 4 km non adatto ai passeggini, il tempo di rientro è un’ora circa).

 

Curiosità: Si può pensare che l’area del Fontanino della Mamma abbia origini recenti, ma non è così. Si tratta di una zona realizzata agli albori del fenomeno turistico in Val Seriana e sull’altopiano di Clusone, in quel periodo a cavallo tra l’ultimo ventennio del XIX secolo e i primi quindici anni del XX secolo, identificabile come la cosiddetta Belle Epoque.

 

Caratteristiche:

  • Punto di partenza: Piazza dell’Orologio
  • Difficoltà: facile – turistico
  • Dislivello: 150m
  • Tempo di percorrenza: 1.30h
  • Note: percorribile con passeggino off-road